Venerdė, 18 Ottobre 2019 • Ore 16:41
RSS Feed
High Quality House
concessionari dei pių prestigiosi marchi di elettrodomestici
ElectroluxGattoniBlancoTelmaCMSanGiorgioImetecBrita
Notizie dalle Aziende
Calcare mio, non ti conosco

Calcare mio, non ti conosco

Ci sono numerosi rimedi naturali per eliminarlo da superfici ed elettrodomestici e per prevenirne la formazione. Ecco quali


In natura il calcare è una sostanza capace di creare dei veri e propri capolavori, dalle stalattiti alle stalagmiti. Persino uno dei patrimoni dell'Unesco, le Dolomiti, sono parenti strette del calcare. In casa, invece, è uno dei nemici giurati di elettrodomestici e superfici che vengono a contatto con l’acqua: piastrelle, lavandini, box doccia e all’interno di lavatrice e caffettiera. Quali sono gli strumenti utili ed efficaci per combatterlo?
Un decalcificatore naturale sarebbe la soluzione ideale, ma in mancanza di quello ci sono alcuni rimedi naturali di facile applicazione e poco dispendiosi.
L’ingrediente naturale più usato contro il calcare è l’aceto, preferibilmente bianco, perfetto anche per i materiali più delicati come, ad esempio, il marmo. E’ efficace anche sul vetro, sulle superfici interne di frigorifero e forno e sui piani cottura, mentre sarebbe meglio evitare di usarlo su rame e ottone. Basta scioglierlo in una bacinella d’acqua, senza però diluirlo troppo, e poi applicarlo con una spugnetta morbida e lasciarlo agire qualche minuto, per poi sciacquare con acqua tiepida.
Per prevenire la formazione di calcare nella lavatrice, invece, basta aggiungere con una certa frequenza un bicchiere d’aceto nella vaschetta dell’ammorbidente durante il normale lavaggio dei vestiti. La sua azione anticalcare è efficace anche sui filtri del lavandino, che andranno lasciati immersi in acqua e aceto per un’ora circa.
Anche il bicarbonato è un’efficace alleato contro il calcare, ma bisogna evitare di usarlo su lana e seta. Per quanto riguarda la lavatrice, può essere aggiunto direttamente al detersivo: 25 grammi direttamente nella vaschetta durante il lavaggio dei capi. Per la pulizia delle superfici, invece, il bicarbonato di sodio è molto efficace sciolto in acqua insieme all’aceto bianco, da applicare con la spugnetta e da rimuovere sempre con acqua tiepida.
Dalla natura acida e dal forte effetto anticalcare è poi l’acido citrico (evitare l’uso su marmo, legno e cotto). Questa sostanza, è disponibile in polvere naturale da sciogliere nell’acqua. La quantità da utilizzare sarà di circa 180-200 grammi in un litro d’acqua.
Infine il pomodoro, semplicemente da tagliare a pezzetti e lasciar agire sulle superfici, soprattutto sui lavandini e sull’ottone.

Fonte: La Stampa

«« Indietro